La ricetta del pan meino

Dolce di origine lombarda, il pan meino (o pan de mei) prende il suo nome dal miglio, che anticamente veniva usato per fare il pane.

Col passare del tempo, il pane di miglio divenne un dolce tipico del giorno di San Giorgio, data di fioritura dei sambuchi e della stipula degli accordi, tra lattai e mandriani, per la fornitura del latte.

Ingredienti per 15 pezzi:

  • 3 uova;
  • 150 grammi di zucchero;
  • 200 grammi di farina 00;
  • 300 grammi di farina di mais fioretto;
  • 1 bustina di vanillina;
  • 150 grammi di burro;
  • 1 bustina di lievito in polvere;
  • fiori di sambuco;
  • 1 pizzico di sale.

Preparazione

In un pentolino, fate sciogliere il burro a fiamma bassa; uno volta sciolto, lasciatelo raffreddare. Rompete le uova in una terrina, e aggiungetevi la vanillina e lo zucchero, amalgamate gli ingredienti con uno sbattitore elettrico, fino a ottenere un composto omogeneo e dalla consistenza cremosa. Poi, aggiungete il pizzico di sale e il burro, e mescolate ancora.
Unite la farina 00 e il lievito alla farina di mais, quindi setacciate dentro la terrina contenente il composto cremoso. Amalgamate bene fino ad ottenere un composto che potrete lavorare con le mani.

Col composto, fate delle palline del peso di circa 70 grammi, poi schiacciatele fino a far prendere loro la forma di dischi un po’ spessi. Disponete i dischetti su di una teglia coperta con carta forno, cospargendoli con fiori di sambuco, zucchero a velo e zucchero semolato.

Metteteli per 20 minuti in forno, a 180 gradi. Una volta pronti, sfornateli e lasciate che si raffreddino.