La dieta dei 22 giorni per perdere peso velocemente

Dieta dei 22 giorni, schema dimagrante in cinque punti

Una dieta che è finalizzata a perdere peso velocemente nell’arco di tre settimane attraverso un repentino cambio delle proprie abitudini alimentari. Possiamo riassumerla così, in estrema sintesi, quella che viene chiamata la dieta dei 22 giorni nata da un’idea di Marco Borges, un nutrizionista che è noto anche per aver trovato seguaci, per il regime alimentare proposto, come Shakira, Beyoncé e Jennifer Lopez.

Nel dettaglio, la dieta dei 22 giorni non prevede sacrifici a tavola che possano definirsi insormontabili, ma il rispetto di una regola di base e di cinque punti.

La regola di base è quella 80-10-10 dove 80 sta per l’80% di carboidrati, il 10% di proteine ed il 10% di grassi. Lo schema alimentare 80-10-10 è anche uno dei cinque punti della dieta dei 22 giorni ai quali si aggiungono quelli di bere acqua tutto il giorno, di fare almeno 30 minuti al giorno di attività fisica, di nutrirsi con soli tre pasti giornalieri, e di preferire sempre i cibi freschi rispetto a quelli che sono elaborati.

Quindi, rispetto alle classiche diete, quella dei 22 giorni non prevede i cinque pasti giornalieri, ovverosia la colazione, lo spuntino, il pranzo, la merenda e la cena, ma solo tre pasti principali. In ogni caso, per chi non resiste al rispetto dei tre pasti Marco Borges consiglia di spezzare la fame introducendo all’occorrenza uno spuntino con snack naturali, oppure si possono mangiare delle barrette proteiche vegane.

Per quel che riguarda i 30 minuti di attività fisica giornaliera, l’esercizio consigliato è quello cardio come ad esempio la camminata veloce o la corsa, ma va bene pure il salto della corda oppure il nuoto.

Nel perdere peso, per il 75% è determinante il regime alimentare, mentre la componente di dimagrimento legata all’esercizio fisico incide positivamente per il 25%.